«angelo se esisti, tutti abbiamo un angelo custode?»

Potenzialmente, per volontà superiore, è così. Quanti e quali dipende dall’indole e missione dell’anima in cammino.

Molti epiteti avete attribuito a noi e alla nostra opera. Sostanzialmente angelo custode è attributo compito, poiché, nonostante le molteplici nostre nature e diversità, nell’atto siamo messaggeri tutori. Messaggeri, nel senso d’infondere luce che rivela; tutori, nel senso di proteggere.

“Potenzialmente” rispondo, poiché ogni incarnazione, sebbene si confaccia secondo regole supreme, è unica e improntata specificatamente sulla compagine dell’anima discendente. Per cui può accadere che alcune anime di particolare levatura, origine e disegno d’incarnazione, non “bisognano” di una squadra angelica assettata di supporto; oppure sono confortati da presenze alate che svolgono più un ruolo di collaborazione alla pari…

Sebbene, di norma, ogni essere umano è guidato da Spiriti di potere sinergici. Hanno molteplice diversa morfologia, in modo da ottemperare a tutte le risorse e virtù innate del prescelto. Soprattutto sono funzionali all’intento per cui l’assistito ha scelto d’intraprendere un cammino terreno.

ti cwtch🌹

 

Foto di Gerd Altmann da Pixabay.

 

Write A Comment